SignofSound with Entropia al Teatro Il Cantiere

Dopo il successo del live con Maurizio Giammarco al Brancaleone di Roma, lo scorso 2 febbraio, lo spettacolo SignOfSound torna nella Capitale sabato 23 febbraio al Teatro Il Cantiere (Via Gustavo Modena, 92 - zona Trastevere) con una nuova performance multimediale e multisensoriale che fonde 5 discipline artistiche - musica, pittura, danza, videoarte, recitazione - in una continua interazione creativa estemporanea.

Un frammento dello spettacolo: http://youtu.be/ScYBqK3Fq-k

SignOfSound:
Realizzato con il patrocinio dell'Accademia Nazionale di Danza e dell'Accademia delle Belle Arti di Roma, SignOfSound è frutto della ricerca che la pittrice e coreografa Fabiana Yvonne Lugli Martinez ha ideato a New York e sviluppato, a partire dal 2000, sul rapporto tra suono, movimento ed immagine.
Proprio a partire dalla sezione musicale - curata da Entropia - formazione storica della scena elettronica italiana composta da Amptek Alex Marenga e Dr. Lops - il progetto compie uno studio avanguardistico sulla danza che, in un contesto di bidimensionalità (laddove la danza è per sua natura in uno spazio tridimensionale), va ad interpretare e rappresentare visivamente il suono su una superficie pittorica da plasmare gestualmente proprio attraverso il movimento del corpo. Allo stesso tempo, ogni atto del corpo che genera una traccia pittorica, sollecita a sua volta un nuovo input sonoro.
SignOfSound indaga, dunque, tutte le modalità espressive di tale pittura gestuale, dando vita ad una performance in cui musica, danza e pittura, in continua comunicazione e trasformazione, coinvolgono lo spettatore in un flusso emotivo totalmente estemporaneo e viscerale.
La videoarte, sempre a cura di Entropia, ha il ruolo di cogliere gli istanti visivi di questa trasformazione creativa e costituirà un’ulteriore scenografia sul palco del Brancaleone.
Per questo live, SignOfSound si avvale delle due performer Valentina Buffone e Antonio Marino.



Da anni sulla scena romana, SignOfSound ha, nel tempo, coinvolto musicisti di grande talento nazionale e internazionale tra cui Gregoire Maret, Antonio Sanchez, Federico Peña, Gene Lake, Javier Girotto & Aires Tango, Michael Rosen, John B. Arnold, Luca Mannutza, Susanna Stivali ed è stato presentato in svariati contesti tra cui Teatro Sistina di Roma, Rush Arts Gallery di New York, Istituto Svizzero di Roma, Secret Project Robot a Brooklyn (NY), Casa del Jazz di Roma, Festival della Tuscia, La Palma Club di Roma, Viterbo Jazz Festival, Alexander Platz Jazz Club di Roma.

VIDEO
Short promo: http://www.youtube.com/watch?v=ScYBqK3Fq-k&feature=youtu.be



INFO SPETTACOLO
Sabato 23 febbraio ore 21
Teatro Il Cantiere Via Gustavo Modena, 92 Roma (Trastevere)
Ingresso € 5.

CONTATTI
Fiorenza Gherardi De Candei - Ufficio stampa SignOfSound
Phone: +39.328.1743236 (Italy)
E-mail: fiorenzagherardi@gmail.com
Web: www.fiorenzagherardi.com – www.signofsound.com



https://www.facebook.com/events/135109423322352/

Commenti

Post popolari in questo blog

Il 68 e la musica attraverso 10 album

Chitarra e synth, una riflessione estetica